Sei qui: Home » Come aprire un Escape Room

Come aprire un Escape Room

Aprire una Escape Room in italia può essere un’ottima idea di business dato che questo mercato è in forte crescita.
Affrontiamo nel dettaglio ogni particolare dell’attività imprenditoriale di cui bisogna tenere conto.

Un’escape room o gioco di fuga dal vivo comporta una location fisica, del personale da tenere nella reception delle stanze, una strategia di impresa e un investimento finanziario.

Perchè aprire una escaperoom?

E’ un’attività imprenditoriale che ti mette in proprio e ha ottime prospettive di crescita se sviluppata ed eseguita in modo adeguato.

Quanto guadagna una escape room?

Affrontiamo questo aspetto in maniera analitica, i guadagni dipendono dai ricavi meno i costi.

guadagno-escape-room

Ricavi escape room:

Gli introiti del core business dipendono principalmente da questi fattori:

  1. Numero di stanze all’interno della vostra struttura: il numero minimo di stanze che dovrebbe poter ospitare la vostra struttura è 3, questo per permettervi di avere almeno 2 linee di gioco differenti attive contemporaneamente (a volte si sceglie di averne 2 uguali per fare la modalità sfida tra due gruppi)
  2. prezzo partita a gruppo: ci sono due tipologie di tariffari, a partita o differenziato in base al numero di persone che prendono parte al gioco. La scelta tra uno e l’altro dipende in primo luogo da quante persone può ospitare la vostra stanza e da quanta richiesta pensate possa avere.
  3. Numero di partite possibili al giorno per ogni stanza: dovrete decidere all’interno di una giornata quanti a che ora “aprire e chiudere” il vostro locale per determinare il numero possibile di slot di gioco.
  4. Percentuale di saturazione degli slot di gioco durante il giorno e la settimana: questo valore è sicuramente variabile però l’obiettivo è avere il numero maggiore di slot prenotati. Dipenderà principalmente dalla qualità delle vostre stanze e dal servizio che offrite, questi fattori andranno a creare la vostra reputazione e diffusione.

Costi quotidiani escape room:

  1. Location, affitto e utenze: il locale ideale per una struttura comprende un’ingresso che fa da reception e le varie stanze. Ogni stanza dovrebbe essere di almeno 25 metri quadrati, ma questo numero varia molto dalla tipologia di stanza che offriete e dal numero massimo di persone che volete fare entrare.
  2. Personale nella struttura: sarà necessario che ci sia almeno una persona ad accogliere i clienti e che li segua durante il gioco. l’inquadramento della persona all’interno dell’attività può essere vario e cambierà sensibilmente il suo costo.
  3. Canone contabile-amministrativo (Commercialista)
  4. Manutenzione stanza: ogni stanza avrà dei costi di ideazione, costruzione e manutenzione. Ci sono tre possibilità di inizio attività che determinano questo costo e quelli successivi, elencati dopo.
  5. Marketing e pubblicità di mantenimento

Guadagno escape room (al lordo della tassazione):
+ (N°stanze  x  N° slot al giorno  x  Prezzo netto)
– Location (affitto/mutuo/imposte)
– Utenze
– Personale
– Commercialista
– Manutenzione
– Marketing

Quanto costa aprire un escape room?

quanto-costa-escape-room

I costi iniziali da inserire a bilancio per l’apertura dell’escaperoom e il lancio sono:

  1. burocratici e fiscali: dipendono dal tipo di società che si decide di aprire, per prendere la giusta decisione dovete stimare quale potrebbe essere il vostro volume d’affari a regime e i costi che dovrete sostenere per poi consultarvi con un commercialista
  2. Sito Web (Approfondici in Sito Web Escape Room)
  3. Marketing: Lancio dell attività, campagne web e fisiche, gestione dei canali di comunicazione
  4. Stanza di gioco

Modalità di apertura per le escaperooms:
Una escape room può essere aperta seguendo tre direttrici commerciali che influenzeranno i costi e l’impegno che dovrete metterci per fare un buon lavoro:

Franchising escape room: Sono molti, italiani e internazionali, entrate a far parte di un circuito per condividere lo stesso obiettivo. I vantaggi sono:
Le stanze sono già state testate e rodate, quindi andrete a installare un gioco con la certazza che sia di qualità.
Know-how: aprirete una nuova attività ma sfruttando l’esperienza di una squadra che si è già trovata nella vostra situazione che vi guidera per non commettere gli stessi errori e vi aiuterà a sfruttare tutte le conoscenze che hanno acquisito.
Brand: entrerete in un’azienda con un brand già conosciuto e con una reputazione
Marketing: il franchising si carica di alcune spese di marketing e vi consiglia in base alla loro esperienza quali sostenere a livello locale.
Supporto: Sarete aiutati e consigliati in qualsiasi momento
I punti a sfavore di aprire un escape room in franchising sono:
Requisiti da rispettare ovvero numero di abitanti città, dimensione stanze, investimenti
Quota di affiliazione (non sempre presente, soprattutto in quelli italiani)
Investimento iniziale elevato: dovrete acquistare le stanze dalla società francising o da loro escape room designer segnalati, sia la logica del gioco che le forniture e accessori non meno di 5000 € a stanza
Royalties: il franchising incassa una commissione sul vostro fatturato (numero di giochi di fuga dal vivo venduti) varia molto da una società al’altra e a volte è proporzionale agli incassi, mediamente compresa tra l’ 8% e il 22%

Designer escape room: in questo caso potrete scegliere se acquistare solo la logica di gioco o anche le forniture e gli accessori per crearlo. Il costo varia molto dalla tipologia della stanza e dalla sua automatizzazione. Con questa tipologia l’entry level è basso ma bisogna stare attenti ad acquistare la stanza più adatta alle proprie esigenze. Se si cerca online si trovano creatori di escape room a partire da 3000 euro tutto cmpreso.
I vantaggi si riferiscono al alto grado di libertà decisionale che si ha.
Per quanto riguarda le stanze Si ha la possibilità di scegliere tra tantissimi giochi e si possono eseguire ulteriori modifiche per adatarla al meglio alle proprie esigenze e spazi
Gli svantaggi di acquistare una linea di gioco da un designer sono:
Il gioco non è originale ma una copia di tanti altri in giro per il mondo
Marketing completamente a proprio carico

Escape room fai da te è la soluzione più impegnativa e libera che si possa scegliere.
Conosciamo ragazzi con un background adeguato, che hanno fatto tutto da soli e hanno ottenuto fin da subito eccellenti risultati. Altri invece che hanno avuto rallentamenti per la creazione e hanno dovuto fare parecchi aggiustamenti dopo l’apertura.
L’unico vantaggio ma fondamentale è la totale libertà e indipendenza, avete la possibilità di creare la vostra storia, investire quanto volete con i tempi che volete e fare tutto quello che vi viene in mente.
Contro: incertezza nulla è più deprimente che non vedere un ritorno ai propri sforzi, economici e non.
La mole di lavoro altissima e ancora superiore di quella preventiata all’inizio.

Dove aprire un’escape room?

La decisione sul aprire questo tipo di attività deve tenere conto della città di riferimento. Per aprire questo tipo di attività è vivamente consigliato che la città abbia una popolazione di almeno 50,000 abitanti e un ateneo universitario. Si può avviare questo business anche in città più piccole o senza università ma il target di riferimento sarà sicuramente più ristretto quindi il ciclo di vita della stanza sarà più breve.
Concorrenza escape room, devo preoccuparmene? No, o almeno non in questo momento del mercato, in quanto c’è ancora spazio per tante nuove stanze. Ricordatevi che quando una persona va a giocare in una escape room non tornerà più nella stessa stanza.

Target riferimento escape room:target-room-escape
Questi giochi possono essere divertenti per un’ampia fascia di età tra i 14 e 60 anni (in realtà dipende molto dalla stanza) i più appassionati sono tra i 20 e 40 anni (27% della popolazione) principalmente persone a cui piacciono i giochi dove devono sfruttare la mente o ne sono indifferenti, ipotizziamo 1 su 2.
Quindi il nostro bacino di utenza è il 50% della popolazione compresa tra i 20 e 40 anni. Che è circa la metà del 27% della popolazione ovvero 13,5%.

Abbiamo tralasciato questi fattori:
– Le persone oltre questi limiti di età
– La popolazione dei comuni limitrofi (se volete inserirli prendete la popolazione a cui piacciono questi giochi (1/3) tra i 20-40 anni in un raggio di 25 km, quindi 9%)
– L’affluenza di studenti fuori sede (vedere dati istat per la vostra città)

Popolazione totale: 100%
Popolazione compresa tra i 20 e 40 anni: 27%
Popolazione compresa tra i 20 e 40 anni a cui piacciono questi tipi di giochi o ne sono indifferenti: 13,5% della popolazione è il bacino di utenza.

Per quanto tempo dura il design di una escape room?

Ogni attività ha un processo di crescita, stabilità e declino che però viene stimato in un mercato maturo, il mercato degli real escape game è ancora in una fase di crescita infatti ci sono ancora molte persone che non sanno nemmeno cosa siano i giochi di fuga dal vivo. Per questo motivo è difficile stimare quanto tempo è auspicabile duri una stanza.
Facciamo qualche calcolo per una stanza:

Città con una popolazione di 50.000 abitanti
Bacino d’utenza 13,5% di 50.000 = 6.750
Partite medie in una giornata 4, numero di persone medio per gruppo 4 -> tot medio di persone che giocano in una giornata: 16
In questo caso il bacino di utenza per giocare una sola volta nella stanza impiegherebbe 422 giorni, (60 euro medio a partita) 101.280 euro ricavati per una stanza.
Quindi la duratà ipotetica della vostra stanza è di 422 giorni per una popolazione di 50.000 abitanti.

Durata Ipotetica design stanza= Bacino di Utenza / ( N°Partite giorno X N° persone gruppo )

Struttura Aziendale e Team Escaperoom

organizzare-escaperoomUn’escape room può essere aperta anche da una persona sola e affidarsi a professionisti esterni per i lavori che non è in grado di fare. Tuttavia il nostro consiglio è quello di creare un gruppo eterogeneo di almeno 3 persone che si occupino di mansioni diverse, le principali attività che si svolgeranno quotidianamente saranno:
– Accoglienza, controllo clienti e sistemazione stanze dopo i giochi. In loco
– Manutenzione
– Marketing: Google, Social networks, Portali e Mkt locale
– Amministrazione

Se vuoi chiederci qualcosa o hai bisogno di consigli scrivici qui sotto.

Commenti Lascia un commento
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Lascia un commento